Connect with us

Biografia

Aldo Pecora

“Se un giorno tutti si ricorderanno della rivolta calabrese contro la ‘ndrangheta dell’autunno 2005, una buona parte del merito è di
Aldo Vincenzo Pecora.” (LA REPUBBLICA, 05/11/2005)
|
“[…] Queste persone che lottano contro la mafia – Saviano, Pecora e i fondatori di Addiopizzo – hanno in comune anche un particolare molto incoraggiante: sono tutti giovani.” (BILL EMMOTT, 2010)
|

Aldo Vincenzo Pecora è nato a Reggio Calabria nel 1986 ed è cresciuto a Polistena (Rc). E’ giornalista, scrittore, blogger e imprenditore nel settore della comunicazione. Romano d’adozione dal 2004, per Rai Educational ha scritto diversi documentari ed ideato nuovi format TV.

Nel 2005, appena diciannovenne, fonda il movimento antimafie “Ammazzateci Tutti“, oggi la più grande organizzazione antimafia giovanile italiana, che tutt’ora presiede. Dal 2007 è tra i soci fondatori della Fondazione “Antonino Scopelliti” della quale é membro del Consiglio d’Amministrazione e Segretario generale. Nello stesso anno é l’ideatore di “Legalitàlia“, meeting nazionale su antimafia e politiche legalitarie, organizzato ogni anno con l’Alto patronato del Presidente della Repubblica.
Studioso dei fenomeni criminali e di stampo mafioso, é esperto in comunicazione e management sociale e collabora gratuitamente con enti e istituzioni di tutta Italia in materia di educazione alla legalità e contrasto alla criminalità organizzata.

Ha scritto e scrive su “CheFuturo!”, “Terre di mezzo”, “Casablanca”, “‘U cuntu”, “Il Quotidiano della Calabria”, “Articolo 21” ed altre testate locali e web-zine.
L’1 dicembre 2010 è uscito in libreria “Primo sangue (Rizzoli Bur), il suo primo libro.
Nel 2012 scrive per Rai Storia con il Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, Giuseppe Giannotti e Davide Savelli il programma tv “Lezioni di mafia”, finalista alla 64^ edizione del Prix Italia.

Per il suo impegno sociale è stato insignito nel 2009 del Premio nazionale “Paolo Borsellino”, e nel 2011 è stato menzione speciale del Premio “Antonino Scopelliti”, nella ricorrenza ufficiale del ventesimo anniversario dall’uccisione del giudice calabrese.

E’ stato ed è relatore in qualità di esperto in attività di studio e convegnistiche promosse da Enti e Università italiane e all’Estero, tra le quali, nel 2010 su invito del Dipartimento di Stato U.S.A. a New York, Chicago,Whashington D.C., Phoenix e New Orleans, e nel 2012 a Vienna, su invito dell’OSCE, dove è stato l’unico relatore italiano alla conferenza internazionale su “Youth engagement to counter violent extremism and radicalization that lead to terrorism”.

Nel 2015 è stato chiamato da Riccardo Luna a coordinare la redazione di Che Futuro!, dove ha scritto e scrive di social innovation.

ENGLISH VERSION

_

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *